Studiare all’ISIA di Roma vuol dire far parte di un gruppo di studenti motivati e che vogliono creare innovazione. Farne parte chiede determinazione e preparazione ed è necessario sostenere un colloquio d’ammissione. Essere ammessi al Biennio ISIA in Design dei Sistemi vuol dire affrontare un percorso di studi fortemente avanzato e di ricerca sul design con due possibili percorsi formativi: uno sui “Prodotti e servizi” e l’altro sulla “Comunicazione”.
La domanda di ammissione on line dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 1° ottobre 2018, registrandosi sul sito www.isidata.it

Per iscriversi al corso biennale specialistico in Design dei Sistemi è necessario essere in possesso di un diploma accademico di primo livello o laurea frutto di un curriculum di studi corrispondente o affine alle caratteristiche del corso (ISIA, ABA, Conservatorio di Musica, Politecnici, facoltà di Design, di Architettura, di Ingegneria, di Scienze della Comunicazione, etc.).

Ci sarà anche una valutazione dell’ammissibilità delle domande in ordine a:

  • idoneità dei titoli;
  • congruità dei crediti formativi
  • riconoscimento dei crediti formativi;
  • eventuali debiti formativi.

La domanda di ammissione on line dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 1° ottobre 2018, registrandosi sul sito www.isidata.it
Il Candidato dovrà allegare (in formato .pdf) la seguente documentazione alla domanda di ammissione:

  • fotocopia fronte/retro di un documento di identità in corso di validità e fotocopia del Codice Fiscale;
  • attestazione del versamento di € 15,13 sul c/c n. 1016, intestato all’Agenzia delle Entrate -Centro Operativo di Pescara, quale tassa statale indicando come causale “Tassa per la selezione di ammissione Corso biennale ISIA Roma a.a. 2018/2019”;
  • per i titoli di studio ottenuti all’estero: fotocopia autenticata del titolo di studio (legalizzata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio e munita di “dichiarazione di valore in loco” a cura della stessa e corredata di traduzione ufficiale in lingua italiana).

Per gli Studenti appartenenti alla Comunità Europea è sufficiente presentare la domanda con relativa documentazione come per gli aspiranti Studenti italiani, ma corredata dalla traduzione del titolo di studio e dalla “dichiarazione di valore in loco” rilasciata dalle competenti Autorità Consolari.

La prova di ammissione ha come obiettivo quello di valutare il curriculum formativo e la motivazione degli studenti ad intraprendere il progetto didattico. Il colloquio motivazionale supportato da un portfolio digitale e/o cartaceo sarà finalizzato alla valutazione di:

  • votazione ottenuta con il titolo di studio;
  • crediti formativi riconosciuti;
  • curriculum vitae con documentazione di eventuali attività extrauniversitarie svolte in campi corrispondenti o affini a quelli del corso che si intende frequentare allo scopo di valutare l’attitudine e l’interesse specifico del candidato;
  • portfolio dei progetti e delle ricerche illustrante il curriculum accademico e professionale del candidato.

All’ammissione potrebbero essere attribuiti eventuali debiti formativi, recuperabili nelle sessioni di esame successive, per completare al meglio la formazione specialistica dello studente. 

Le date delle prove di ammissioni sono le seguenti:

  • mercoledì 3 ottobre 2018, ore 16: affissione all’Albo dell’Istituto e pubblicazione sul sito ufficiale www.isiaroma.it dell’elenco Ammessi al colloquio;  
  • lunedì 8 ottobre 2018: prova di ammissione (colloquio).
    La prova orale (colloquio) si svolgerà presso sede ISIA Roma, piazza della Maddalena 53, 00186 Roma.

Per sostenere il colloquio i Candidati dovranno consegnare, il giorno stesso della prova,

  • la stampa della domanda on line di ammissione;
  • gli allegati alla domanda di ammissione;
  • curriculum vitae, che potrà comprendere anche la documentazione di eventuali attività extrascolastiche svolte in campi corrispondenti o affini a quelli del corso che si intende frequentare, allo scopo di valutare l’attitudine e l’interesse specifico del candidato;
  • portfolio dei progetti e delle ricerche, in formato cartaceo o digitale, illustrante il curriculum accademico e professionale del Candidato;
  • autocertificazione degli esami sostenuti e dei crediti ottenuti per il conseguimento del Diploma Accademico di primo livello o della Laurea.

 

Di seguito è pubblicato il Bando: 

Bando Biennio Roma 2018/19 “Prodotti e Servizi”

Bando Biennio Roma 2018/19 “Comunicazione”

AMMESSI AL COLLOQUIO.

In questa sezione si pubblica l’elenco dei Candidati ammessi e non ammessi al colloquio.

Avviso per i candidati ammessi: I Candidati ammessi che non intendono partecipare al Colloquio sono pregati di inviare una comunicazione in merito alla Segreteria Didattica agli indirizzi [email protected] e [email protected]

Biennio Roma_Ammessi colloquio_A.A.2018-2019

Si comunicano, inoltre, le seguenti variazioni a quanto indicato sul Bando: l’elenco degli Ammessi al Corso biennale sarà affisso all’Albo dell’Istituto e pubblicato sul sito ufficiale www.isiaroma.it entro le ore 16 del giorno lunedì 15 ottobre 2018 (invece di giovedì 11 ottobre). I Candidati ammessi dovranno confermare l’iscrizione on line sul sito www.isidata.it entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12 del giorno lunedì 22 ottobre 2018 e consegnare tutto il materiale cartaceo in originale entro le ore 18.00 del medesimo giorno lunedì 22 ottobre 2018 presso i Coadiutori al punto accoglienza dell’ISIA Roma.

AMMESSI AL CORSO BIENNALE

In questa sezione si pubblica l’elenco degli ammessi al corso Biennale.

Elenco ammessi e non ammessi Biennio Roma A.A.2018-2019

 

Avviso per i candidati ammessi: i Candidati ammessi riceveranno una e-mail dalla Segreteria con le informazioni e la modulistica per procedere all’iscrizione.

I Candidati dovranno confermare l’iscrizione on line sul sito www.isidata.it entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12 del giorno lunedì 22 ottobre 2018 e consegnare tutto il materiale cartaceo in originale entro le ore 18.00 del medesimo giorno lunedì 22 ottobre 2018 presso i Coadiutori al punto accoglienza dell’ISIA Roma.

Qualora il Candidato non fosse intenzionato ad inoltrare la sua domanda d’iscrizione è gentilmente pregato di comunicare, tramite e-mail, la sua rinuncia entro il medesimo termine del 22 ottobre 2018, agli indirizzi  [email protected] e [email protected]

 L’elenco degli Ammessi al Corso biennale sarà affisso all’Albo dell’Istituto e pubblicato sul sito ufficiale www.isiaroma.it entro le ore 16 del giorno giovedì 11 ottobre 2018.

I Candidati ammessi dovranno confermare l’iscrizione on line sul sito www.isidata.it entro e non oltre il termine perentorio del 19 ottobre 2018.  

Alla domanda di iscrizione bisognerà allegare la seguente documentazione (in formato .pdf):

  • autocertificazione del Diploma Accademico di primo livello o Laurea Triennale (modulo di autocertificazione disponibile sul sito dell’Istituto).
  • ricevuta di versamento della prima rata del Contributo annuale degli Studenti, come da Regolamento per la contribuzione studentesca pubblicato sul sito dell’Istitut (importo massimo: € 900,00);
  • ricevuta di versamento della tassa regionale Laziodisu per il diritto allo studio universitario di € 140,00 (salvo diversa disposizione della Laziodisu da verificare direttamente sul sito dell’Ente regionale);
  • ricevuta di versamento della tassa statale di immatricolazione e frequenza di € 102,93.

In tutti i casi, gli importi di cui sopra verranno anche riportati nella propria domanda di immatricolazione/iscrizione.

Il mancato rispetto di quanto previsto ai precedenti punti comporterà la mancata iscrizione del Candidato e la conseguente chiamata a scorrimento nella graduatoria degli Idonei.

Potranno accedere ai Corsi Isia di Roma di primo livello tutti gli studenti iscritti presso altri Atenei o istituzioni AFAM, purché abbiamo provveduto ad avviare in tempo la pratica di trasferimento (non rinuncia agli studi); gli studenti interessati potranno richiedere convalida degli esami svolti durante l’esperienza formativa di provenienza.

La procedura di convalida degli esami svolti, avviene mediante presentazione del Piano degli studi di provenienza con i programmi didattici di ogni singola disciplina di cui si è sostenuto l’esame.

L’ammissione al Corso è possibile solo dopo aver sostenuto la prova di Ammissione, o per diversa deliberazione del Consiglio Accademico, e comunque in base alla disponibilità dei posti per ciascun anno di studi.

L’Ammissione dei candidati stranieri è disciplinata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Le informazioni sono pubblicate sul sito del MIUR.

http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/

 

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) offre borse di studio, in favore di studenti stranieri e italiani residenti all’estero (IRE) per l’Anno Accademico 2018-2019.

https://studyinitaly.esteri.it/it/call-for-procedure

 

Candidati comunitari ed extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia. I cittadini: di un Paese dell’Unione Europea, di Norvegia, Islanda, Liechtenstein e della Confederazione Elvetica, della Repubblica di San Marino e della Santa Sede, stranieri già regolarmente residenti in Italia a qualunque titolo (inclusi i rifugiati e i titolari di protezione sussidiaria): sono esclusi dall’obbligo di visto.

I candidati extracomunitari residenti all’estero devono presentare la domanda di preiscrizione presso la Rappresentanza italiana nel Paese di provenienza, entro i termini e secondo le modalità stabiliti dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.                                                                                                                                          

I candidati aderenti al Progetto “Marco Polo” devono attenersi alle modalità stabilite dal MIUR.

In caso di doppia cittadinanza, una delle quali sia quella italiana o di un altro Paese UE, prevale la cittadinanza italiana o quella di altro Paese UE.

I documenti di studio rilasciati da autorità estere vanno corredati di traduzione ufficiale in lingua italiana, di legalizzazione e di dichiarazione di valore in loco a cura della Rappresentanza italiana competente per territorio nel Paese dove il titolo è stato conseguito.