Studiare all’ISIA di Roma nel Corso di Pordenone vuol dire far parte di un gruppo di studenti motivati e che vogliono creare innovazione. Farne parte chiede determinazione e preparazione.

La domanda di ammissione on line dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 20 settembre 2018 registrandosi sul sito www.isidata.it

 

Per iscriversi al corso triennale di Diploma Accademico di Primo Livello è necessario essere in possesso della maturità quinquennale o titolo equivalente. Il corso prevede un numero programmato di 70 posti all’anno, nel caso in cui le iscrizioni dovessero eccedere le venti unità si procederà con una prova di selezione attitudinale.

Nel caso di ricezione di candidature superiori ai 70 posti disponibili e inferiori a 90, verrà redatta una graduatoria di Idonei e riserve, formata tenendo conto del voto di maturità; in caso di parità, precederà il Candidato più giovane d’età.

Nel caso di ricezione di candidature superiori a 90, si svolgerà una prova selettiva per ottenere una graduatoria di idonei e di riserve. Modalità e tempistiche della eventuale prova, saranno pubblicate tempestivamente sul sito ufficiale dell’Istituto.

Per la formazione della graduatoria, verranno incaricate apposite Commissioni, individuate dal Consiglio Accademico e formate da Docenti dell’Istituto.

L’eventuale prova di selezione verrà comunicata con apposita informativa e si svolgerà presso la sede del Corso di Pordenone (c/o Consorzio Universitario di Pordenone).

Di seguito è pubblicato il Bando: 

Bando Triennio Pordenone 2018-19

Per iscriversi all’eventuale Prova di ammissione, dopo aver letto il Bando di ammissione, si prega di seguire le istruzioni riportate sulla guida:

Guida all procedura di registrazione

 

Per l’A.A. 2018/2019 la prova di selezione si svolgerà Giovedi 4 Ottobre 2018 ore 9,00 presso il Consorzio Universitario di Pordenone, Via Prasecco 3/A – Edificio S, piano terra.

Per sostenere la prova i candidati dovranno consegnare, il giorno stesso della prova, i seguenti documenti:

  • un documento di identità in corso di validità;
  • attestazione del versamento di € 15,13 sul c/c n. 1016, intestato all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara, quale tassa statale indicando come causale “Tassa per la selezione di ammissione corso triennale ISIA Roma c.d. PN a.a. 2018/19”;
  • domanda di ammissione firmata e stampata direttamente dalla propria pagina personale del portale on-line di Isidata (www.isidata.it).

Per i titoli di studio ottenuti all’estero si necessita anche dei seguenti documenti:

  • fotocopia autenticata del titolo di studio (legalizzata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio e munita di “dichiarazione di valore in loco” a cura della stessa e corredata di traduzione ufficiale in lingua italiana).

AMMESSI AL CORSO TRIENNALE

In questa sezione si pubblica l’elenco degli ammessi al corso Triennale.

Elenchi Ammessi e Riserve _PN_ A.A.2018-2019

Avviso per i candidati ammessi: Si ricorda che, come indicato sul bando, l’iscrizione on-line, va perfezionata entro la scadenza prevista dal bando.

I Candidati ammessi che non intendono iscriversi sono pregati di inviare una comunicazione in merito alla Segreteria Didattica all’indirizzo [email protected], entro la scadenza prevista dal bando.

Avviso per le riserve: In caso di rinuncia all’iscrizione da parte di Candidati ammessi, la Segreteria didattica contatterà personalmente le Riserve, in ordine di graduatoria.

 

Superato l’esame di ammissione è necessario presentare domanda di immatricolazione entro i termini, integrando i seguenti documenti:

  • autocertificazione del Diploma di maturità in un corso di studi della durata legale di cinque anni o equipollente (modulo di autocertificazione disponibile sul sito dell’Istituto).
  • ricevuta di versamento della prima rata del Contributo annuale degli Studenti, come da Regolamento per la contribuzione studentesca pubblicato sul sito dell’Istituto (importo massimo: € 950,00);
  • ricevuta di versamento della tassa regionale Laziodisu per il diritto allo studio universitario di € 140,00 (salvo diversa disposizione della Laziodisu da verificare direttamente sul sito dell’Ente regionale);
  • ricevuta di versamento della tassa statale di immatricolazione e frequenza di € 102,93.

In tutti i casi, gli importi di cui sopra verranno anche riportati nella propria domanda di immatricolazione/iscrizione.

Il mancato rispetto di quanto previsto ai precedenti punti comporterà la mancata iscrizione del Candidato e la conseguente chiamata a scorrimento nella graduatoria degli Idonei.

Potranno accedere ai Corsi Isia di Roma di primo livello tutti gli studenti iscritti presso altri Atenei o istituzioni AFAM, purché abbiamo provveduto ad avviare in tempo la pratica di trasferimento (non rinuncia agli studi); gli studenti interessati potranno richiedere convalida degli esami svolti durante l’esperienza formativa di provenienza.

La procedura di convalida degli esami svolti, avviene mediante presentazione del Piano degli studi di provenienza con i programmi didattici di ogni singola disciplina di cui si è sostenuto l’esame.

L’ammissione al Corso è possibile solo dopo aver sostenuto la prova di Ammissione, o per diversa deliberazione del Consiglio Accademico, e comunque in base alla disponibilità dei posti per ciascun anno di studi.

L’Ammissione dei candidati stranieri è disciplinata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Le informazioni sono pubblicate sul sito del MIUR.

http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) offre borse di studio, in favore di studenti stranieri e italiani residenti all’estero (IRE) per l’Anno Accademico 2018-2019.

https://studyinitaly.esteri.it/it/call-for-procedure

 

Candidati comunitari ed extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia. I cittadini: di un Paese dell’Unione Europea, di Norvegia, Islanda, Liechtenstein e della Confederazione Elvetica, della Repubblica di San Marino e della Santa Sede, stranieri già regolarmente residenti in Italia a qualunque titolo (inclusi i rifugiati e i titolari di protezione sussidiaria): sono esclusi dall’obbligo di visto.

I candidati extracomunitari residenti all’estero devono presentare la domanda di preiscrizione presso la Rappresentanza italiana nel Paese di provenienza, entro i termini e secondo le modalità stabiliti dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.