Offerta formativa

I.S.I.A. Roma Design celebra nel 2013 quaranta anni di attività come istituzione primaria di formazione e ricerca nel campo del design. La riforma universitaria, di cui alla legge quadro n. 508/99, ha compiuto il suo corso e I.S.I.A. è un’istituzione A.F.A.M. – acronimo di Alta Formazione Artistica e Musicale – appartenente al Dipartimento “Università e A.F.A.M.” del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

L’offerta si basa su corsi di formazione di durata triennale e successivi corsi specialistici biennali, secondo la vigente struttura del “3+2”, ai quali si accede, a numero chiuso e previa selezione, in possesso di un diploma di maturità quinquennale. Il titolo di studio è denominato “diploma accademico” che, in base ai Crediti Formativi Accademici (CFA) conseguiti dallo studente, sarà classificato di primo o di secondo livello. I.S.I.A. offre inoltre corsi master o di perfezionamento – di primo e secondo livello – e corsi di Dottorato di Ricerca.

Grazie all’originalità del decreto istitutivo del 1973, la scuola è cresciuta nel segno della costante sperimentazione, fatto che ha garantito flessibilità e qualità della didattica e della ricerca. Per questo motivo i diplomati I.S.I.A. trovano una collocazione rapidissima e qualificata nel mondo del lavoro, sfruttando le opportunità di placement fin dall’elaborazione del proprio lavoro finale di tesi.

Si registra inoltre una crescita costante del numero annuale di domande di ammissione poiché è particolarmente apprezzato l’ottimale rapporto didattico tra docente e studenti, ormai consolidato in 1/4. E’ prevista nel piano degli studi la pratica del tirocinio di formazione e orientamento professionale, che consente alle imprese di selezionare le migliori attitudini e individualità.

In grande sintesi, il modello formativo I.S.I.A. è funzionalmente caratterizzato da:

  1. un corpo studentesco selezionato e motivato (solo 30 ammissioni per ciascun anno accademico e per ciascun corso) che garantisce efficienza e rendimento;
  2. un corpo docente selezionato e verificato annualmente dal Consiglio Accademico, reperito dal mondo del lavoro e delle professioni, motivato e impegnato anche in forma interdisciplinare;
  3. degli organi di governo composti da esperti di strategia d’impresa, docenti, professionisti di chiara fama e dai rappresentanti dei docenti e degli studenti, che si presenta come un organismo integrato di competenze didattiche e professionali;
  4. un piano degli studi flessibile e rispondente alle esigenze emergenti dalla produzione, dai modelli organizzativi, dalla diffusione di nuove tecnologie, dalle mutazioni dello statuto sociale, nonché in grado di adeguarsi rapidamente alla domanda di nuovi profili professionali.