Cos’è l’ISIA

L’ISIA – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche – di Roma è un Istituto pubblico del MIUR (Ministero Istruzione, Università e Ricerca), attualmente inserito nel Comparto AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale) unitamente ad Accademie e Conservatori (Legge n. 508/1999).

L’Istituto è stato fondato nel 1973 dal Prof. Giulio Carlo Argan (storico e critico dell’arte, docente universitario e Sindaco di Roma) e dallo scultore Aldo Calò (già Direttore dell’Istituto d’Arte di via Silvio D’Amico).

In quell’anno iniziarono i corsi quadriennali in Disegno industriale.

Per accedere all’Istituto occorre essere in possesso di un diploma di maturità quinquennale (o titolo equipollente) e, per l’ammissione, superare una prova di selezione attitudinale. Attualmente, per ciascun anno accademico, vengono ammessi solo 30 nuovi Studenti. I moduli da compilare per la domanda di ammissione si ritirano presso la Segreteria didattica,  oppure è possibile scaricarli dall’apposita sezione del sito. Salvo diversa deliberazione, i Candidati compilano un questionario contenente quesiti di cultura generale con particolare attenzione alla cultura del progetto. Il successivo colloquio tende a valutare un quadro attitudinale del Candidato, partendo dall’approfondimento del questionario.

Al termine del percorso di studi (3+2) si conseguono titoli accademici rispettivamente di primo livello triennale (in Disegno Industriale) e di secondo livello specialistico (in Design dei Sistemi), equipollenti alle lauree rilasciate dalle università (Classe LM12 Design, come da ultima conferma all’art. 103  della Legge di Stabilità 2013).

Le attività didattiche si svolgono dal lunedì al venerdì, con orario 9-18 e con frequenza obbligatoria minima.

Il rapporto tra Docenti (circa 40) e Studenti (30 per anno di corso) è ottimale, e consente una notevole preparazione nel campo del design, dalla teoria alle lezioni frontali, all’uso dei Laboratori (Modellistica, Immagine e Informatica), alla partecipazione alle attività di ricerca finanziate da privati (Centro di ricerca interno “ISIDE”), alla partecipazione al Programma “Erasmus+”, ai tirocinii formativi, ai contratti diretti con le principali Aziende del settore, ecc.

Da alcuni anni (e grazie al contributo di Enti quali la Fondazione “Pescarabruzzo” e il Consorzio Universitario di Pordenone) risultano attivi anche Corsi decentrati a Pescara e Pordenone.

 

Ulteriori informazioni generali

Corso biennale specialistico per Diploma Accademico di secondo livello in “Design dei sistemi”.

Rispondere al presente, immaginare il futuro.

Gli Studenti apprendono a progettare oggetti ed insiemi di oggetti in modo sistemico, analizzandone funzione e segno nel solco della grande tradizione del design italiano, anche per il tramite di  mezzi adeguati per individuare gli attuali profondi cambiamenti socioeconomici e tecnologici e tradurli in atti di creazione, qualificando il designer sia come portatore di rinnovata cultura materiale, sia come interprete della crescente immaterialità della nostra epoca. L’ammissione al Corso biennale di secondo livello in “Design dei Sistemi” è programmata su piccoli numeri per garantire l’efficienza dell’insegnamento ed elevare il rendimento. La didattica basata sul numero programmato si realizza nell’atelier, luogo fisico di sperimentazione e centro dell’attività interdisciplinare e del confronto fra Studenti e Docenti.

I contenuti dei Corsi affrontano sia le tematiche morfologiche orientate ai principi e alla coerenza delle strutture formali, sia le componenti basiche del progetto, quali la funzione e la tecnologia, per addentrarsi poi negli aspetti semantici ed estetico rituali del prodotto industriale. L’attività didattica verte sulla costante relazione fra individuazione degli obiettivi, definizione del metodo ed espressione creativa.

La particolare flessibilità del piano degli studi prevede l’intervento di Professionisti e Personalità del mondo dell’arte, della cultura e dell’impresa, nonché la promozione di iniziative rivolte alla committenza pubblica e privata.

Dal 1973 l’ISIA di Roma organizza e partecipa a mostre e convegni ed è stata invitata a rappresentare il design italiano in prestigiosi concorsi internazionali come, ad esempio, “Office of the Future” a Parigi (1982, First prize), “World Design Student Competition” ad Anversa, New York, Pittsfield (1989, Second prize), “Norsk Form” a Oslo (“50 anni di design italiano”, 2001). Inoltre partecipa attivamente alla mobilità studentesca del programma comunitario Erasmus+.

L’ISIA di Roma è stata insignita di numerosi premi e riconoscimenti, fra i quali, unica istituzione europea, due Compassi d’Oro ADI (1979, 1987), sei Premi Progetto Giovane ADI (1995, 1998), un Primo premio Macef Design (2002), due Targhe d’Oro ADI Progetto Giovane (2001, 2004) e, infine, due Premi Nazionali per il Design (2003, 2004) del MIUR. (vedi la pagina “Referenze ISIA Roma”).

Perchè scegliere ISIA?

  • Per la selezione degli Studenti ammessi;
  • per il piccolo numero degli Studenti di un corso;
  • per il favorevole rapporto Docenti/Studenti;
  • per il corpo docente selezionato dal mondo accademico e dalle professioni;
  • per il forte spirito di corpo della comunità di Docenti e Studenti;
  • per l’interdisciplinarietà della didattica e della ricerca;
  • per il contatto assiduo con le imprese ed i centri di ricerca;
  • per la rapidità dell’inserimento nel mondo del lavoro dopo aver conseguito il titolo di studio (*);
  • per la coerenza tra le competenze acquisite nell’ISIA e le attività professionali effettivamente svolte (*).

(*) Fonte Censis: Indagine sul sistema formativo AFAM.

Obiettivi formativi.

Il corso di Diploma Accademico di secondo livello in “Design dei Sistemi” si articola in un biennio specialistico, al quale si accede, a numero programmato, in possesso del Diploma Accademico di primo livello di Istituto Superiore per le Industrie Artistiche o di altra istituzione AFAM ovvero in possesso di Diploma di Laurea con titoli corrispondenti o affini o comunque ritenuti idonei per quella tipologia di corso dal Consiglio Accademico. La selezione dei candidati avverrà attraverso una valutazione complessiva del percorso formativo precedentemente seguito.

Il corso biennale per il Diploma Accademico di secondo livello in “Design dei Sistemi” ha l’obiettivo di fornire allo studente strumenti, conoscenze e competenze per svolgere l’attività professionale di designer nel sistema d’impresa caratterizzato dalla progettazione integrata di beni e di servizi, attraverso l’acquisizione di peculiari capacità di organizzazione e gestione del progetto, di governo della complessità e delle scelte progettuali, finalizzate ad un contesto operativo sperimentale e teso all’innovazione dei sistemi.

I diplomati del corso dovranno possedere:

  • conoscenze e competenze di cultura di base di carattere sociologico, cognitivo, semantico e comunicativo finalizzate ai contesti dinamici in cui dovranno operare;
  • conoscenze e competenze peculiari di carattere metodologico finalizzate all’organizzazione e alla gestione del progetto, di governo della complessità e delle scelte progettuali;
  • conoscenze e competenze di organizzazione aziendale e di marketing finalizzate alle scelte strategiche di progetto e all’organizzazione della produzione di beni e di servizi connessi;
  • capacità di analisi sistemica del progetto in riferimento ai contesti socioeconomici e tecnologici di riferimento.

Profili professionali.

I profili professionali del diplomato sono compatibili con le seguenti attività:

  • di studio professionale, in proprio o in forma associata, per l’esercizio della professione del designer per l’impresa produttrice, in forma integrata ed armonica, di beni e servizi riferibili ad un mercato evoluto per qualit? e numeri;
  • di grande impresa, anche multinazionale, all’interno di un organigramma aziendale che pone il design e l’innovazione dei sistemi al centro della propria ricerca strategica, in un contesto operativo dinamico e sperimentale;
  • di centro ricerche per il design o in un centro studi, con compiti di ricercatore, anche in ambiti di specializzazione, per tematiche di progetto finalizzate ai materiali, alla tecnologia, all’innovazione dell’uso e al miglioramento della qualit? della vita;
  • di consulente professionale per le pubbliche amministrazioni o per enti erogatori di pubblico servizio nel momento in cui la scelta del design riveste particolare significato estetico e funzionale, anche nei confronti dell’utenza intermedia, al fine ultimo della promozione dell’immagine dell’ambiente e della tutela dei comportamenti sociali.

Organizzazione della didattica.

Il diploma accademico di secondo livello si ottiene, come per tutti i corsi universitari, dopo aver conseguito 120 crediti formativi accademici (CFA), nella misura di 60 crediti per ciascun anno accademico.

La frequenza è obbligatoria nella misura minima dei due terzi delle lezioni.

Il requisito per l’iscrizione agli anni di corso successivi al primo è il conseguimento dei 60 crediti formativi accademici relativi all’anno accademico appena frequentato.

La prova finale per l’ottenimento del diploma accademico di secondo livello specialistico consiste nella discussione di una tesi finale inerente lo sviluppo di un progetto di carattere sistemico corredato da una relazione scritta sugli aspetti critici e metodologici messi in luce dalla ricerca.

L’ISIA è dotato di importanti strumenti di cultura:

  • una biblioteca specifica nell’area del design;
  • un vastissimo centro documentale di progetti e ricerche;
  • laboratori di computer grafica;
  • laboratorio di modellistica;
  • laboratorio dell’immagine, per la ripresa fotografica e il trattamento digitale.

Modalità di ammissione ai corsi.

Va superato un esame di ammissione altamente selettivo, le cui modalità saranno stabilite, secondo l’indirizzo del corso, dal Consiglio Accademico (vedi bando allegato). La valutazione verterà sostanzialmente sul curriculum di progetto presentato dai candidati e sul percorso formativo precedentemente seguito.

Le domande di ammissione alla selezione si ricevono presso la Segreteria didattica dell’Istituto (segreteria.didattica@isiaroma.it). L’apposito modulo, contenente tutte le indicazioni di rito, si può ritirare presso la Segreteria didattica dell’Istituto o si può scaricare dal sito dell’Istituto: www.isiaroma.it

L’iscrizione all’ISIA esclude la possibilità di essere iscritti ad altri corsi universitari, accademici o di istituti di istruzione superiore.

Progettare il futuro

Oggi il “design” sembra essere molto di moda. Spesso questa parola descrive semplicemente una funzione estetica, applicata a prodotti industriali uguali tra loro. Ma il design all’ISIA e’ qualcosa di piu’ importante e complesso. Vuol dire guardare al mondo con curiosita’ per migliorare la vita di tutti, nelle piccole cose come nelle grandi. Significa imparare un metodo e non uno stile per essere sempre in grado di misurarsi con le nuove sfide che il futuro ci pone. Se vuoi diventare designer, vieni in ISIA Roma, un istituto che da 40 anni forma i nuovi professionisti del settore. Troverai docenti e professionisti altamente qualificati che ti seguiranno, personalmente, per prepararti ad immaginare e progettare il mondo di domani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.